Qual’è la differenza tra produttore e distributore nella cosmetica?

Trovare un prodotto cosmetico per Hotel o una linea di cortesia per Hotel è molto facile se ci si rivolge ad aziende specializzate come Albogroup.

Questi prodotti, tanto importanti e utilizzati, hanno alle loro spalle un processo di creazione e commercializzazione molto complesso che coinvolge due diverse figure: produttore e distributore dei prodotti di bellezza e di Hotel Amenities. Capire la differenza fra queste due figure è importante soprattutto per il cliente finale, il quale potrà in questo modo prendere cognizione del percorso che ha fatto quel determinato tipo di prodotto che si appresta ad acquistare per il proprio hotel, oltre a permettere la sua fidelizzazione nel caso in cui rimanga soddisfatto dall’utilizzo dello stesso.
Di seguito, è possibile ottenere diverse informazioni sulla differenza fra produttore e distributore nella cosmetica, oltre a scoprire a chi rivolgersi nel caso in cui si abbia bisogno di prodotti di bellezza personalizzati per hotel.

Informazioni sulle confezioni dei cosmetici

Tutte le informazioni relative al produttore e al distributore del cosmetico sono riportate, naturalmente, direttamente sull’etichetta o sulla confezione dello stesso. La legge impone diversi obblighi in capo a queste due figure e le informazioni necessarie sono, appunto, riportate a scopo sia illustrativo che informativo: si tratta di un metodo attraverso il quale si intende tutelare il consumatore e renderlo edotto su quello che si appresta a usare nel breve periodo.

Su ogni confezione del cosmetico – oppure direttamente sull’etichetta nel caso questo non ne abbia una, come regolamentato dal reg. 1223/2009, – sono riportati in maniera distinta il nome, cognome (ragione sociale) indirizzo del responsabile dell’immissione sul mercato, che può essere il produttore, il distributore o altri a seconda degli accordi stabiliti. In altri casi il distributore figura come unico referente, soprattutto quando è il distributore a provvedere, a suo nome, alla registrazione del prodotto a livello comunitario sui portali europei dedicati CPNP. Ogni etichetta o confezione può presenta un codice a barre con diversi numeri. Il primo di questi rappresenta la provenienza geografica di quel prodotto: se c’è un 8, significa che questo è stato realizzato in Italia. Leggendo i dati del produttore, è possibile risalire alla sua denominazione.

Le differenze sostanziali fra produttore e distributore di cosmetici, invece, sono altre.

Chi è e cosa fa un produttore di cosmetici?

Il produttore di cosmetici, sostanzialmente, è un’azienda che si occupa della creazione del prodotto di bellezza, utilizzando le materie prime per creare il prodotto finito. Albogroup, azienda leader nella produzione di cosmetici per hotel, Hotel Amenities, saponi e saponette per hotel e linee di cortesia per Hotel, è un produttore.
Infatti, negli stabilimenti di Albogroup situati in Lombardia nei pressi di Bergamo si producono linee complete di Hotel Amenities a marchio proprio oppure personalizzate o anche conto terzi. Albogroup è una grande azienda produttiva da più di 40 anni specializzata in sviluppo e produzione di innovative linee cosmetiche per hotel, sempre con un’impronta sostenibile, nel rispetto della persona e dell’ambiente.

Per Albogroup il concetto di sostenibilità è finalizzato alla minimizzazione dell’impatto ambientale attraverso tecniche di produzione moderne, privilegiando l’utilizzo di packaging totalmente riciclabili. Mediante queste tecniche e con l’utilizzo di ingredienti di origine naturale, Albogroup offre un prodotto efficiente e performante. Si pensi solo alla linea plastic free di cosmetici solidi per Hotel Solid. O Original.

Una volta che il prodotto è finito, il produttore può realizzare l’etichetta, fare i test previsti dalla legge e le registrazioni obbligatorie, pronto da lanciare sul mercato.
Molte volte lo stesso distributore chiede all’azienda produttrice di creare per lui una linea cosmetica per hotel unica e personalizzata, esclusiva per il suo mercato. In questo caso si tratta di una vera e propria collaborazione a lungo termine in cui il distributore vede nel produttore diretto un vero partner e il business è interessante per entrambe le parti coinvolte. Per questo motivo Albogroup si propone come partner produttivo di altissima qualità ai distributori specializzati in Italia e all’Estero di cosmetici per Hotel, linee di Hotel Amenities, saponette e saponi per hotel e dispenser per Hotel.

Chi è e cosa fa un distributore di cosmetici?

Il distributore di cosmetici ha una definizione specifica anche dal punto di vista giuridico, contenuta all’interno del Regolamento CE 1223/2009. Si tratta della persona giuridica, diversa dal fabbricante di un prodotto o dall’importatore, che mette sul mercato comunitario un prodotto cosmetico. L’articolo 4 del medesimo regolamento aggiunge, inoltre, che il distributore di cosmetici è anche la persona responsabile nel caso in cui immetta sul mercato, a suo nome, un prodotto realizzato da altri modificandone alcune caratteristiche che ne rovinino l’integrità.

Sintetizzando, il distributore è colui che si occupa della vendita di un prodotto cosmetico senza, in alcun modo, modificare la struttura di quest’ultimo. Il ruolo di questo soggetto è di particolare importanza perché ad esso sono demandati specifici obblighi di legge: ad esempio, il produttore deve verificare la conformità dell’etichettatura, assicurare le qualità di trasporto e stoccaggio in modo da non rovinare o deperire il prodotto e infine collaborare con tutte le autorità regolatrici competenti presenti sul mercato. Qualora sia necessario, il distributore di cosmetici deve anche tradurre l’etichetta in tutte le lingue del mercato europeo. Nel caso di non conformità di uno di questi passaggi, il distributore di cosmetici ha anche diversi obblighi per evitare pesanti sanzioni: deve ritirarlo immediatamente dal mercato e non potrà immetterlo di nuovo se non risolve, prima, il problema o il difetto che si era palesato.

Come trovare un produttore di cosmetici?

Chi, dunque, è interessato a entrare in questo settore o ha un’idea particolare per un determinato brand di prodotti di bellezza, deve trovare un produttore di cosmetici per iniziare davvero. Sul mercato il numero di questi professionisti è davvero esiguo e, vista l’importanza dell’investimento che sta alla base di una strategia di distribuzione di prodotti, è fondamentale fare gli investimenti con la giusta accortezza in modo da non rischiare intoppi e mettersi nelle condizioni di dover sottostare a qualche sanzione ovvero l’obbligo di ritiro del prodotto dal mercato.

Un piccolo consiglio importante per molti è, comunque, quello di investire direttamente su un produttore di cosmetici italiano: questi ultimi sono in grado di offrire la migliore qualità possibile, inoltre dialogando con un produttore della stessa lingua sarà più facile riuscire a stipulare accordi più convenienti e proficui per entrambi le parti oltre che una collaborazione sul lungo termine basata sulla fiducia reciproca e l’interesse comune di crescere insieme in un percorso di soddisfazioni.

Albogroup produzione cosmetici per hotel conto terzi

Noi di Albogroupitaly.com produciamo cosmetici per conto terzi. Siamo specializzati soprattutto nel retail e nella produzione di commodities per hotel e Hotel Amenities.

Grazie all’esperienza maturata nel settore e ai processi di produzione garantiti e consolidati, nella nostra sede produttiva a Bergamo creiamo linee cosmetiche che sia adattano ai valori di ogni brand. Fra i prodotti tipici che offriamo spiccano gli igienizzanti per la persona (sia corpo che mani), ma soprattutto prodotti cosmetici per hotel, in formato mini-taglie o in bustine monodose o in flaconi dispenser a muro ecologici. La nostra caratteristica più importante è la velocità di risposta e produzione e un rapporto qualità-prezzo veramente concorrenziale: come produttore di cosmetici soddisfiamo numeri di produzione molto importanti nel minor tempo possibile offrendo anche la possibilità di personalizzare direttamente in azienda il packaging con il marchio del distributore. Inoltre, consentiamo allo stesso di entrare nel procedimento di formulazione delle sostanze, specialmente per quanto riguarda la scelta delle fragranze e degli ingredienti attivi naturali o biologici che rendono la sua linea esclusiva di Hotel Amenities veramente speciale. Offriamo la massima qualità e un servizio clienti dedicato.

Richiedi un preventivo su Albogroup.

Chiunque voglia entrare nel mercato della distribuzione dei cosmetici, deve tenere in considerazione tutti questi aspetti e poi operare di conseguenza. Richiedere un preventivo su Albogroup per la produzione di cosmetici conto terzi e Hotel Amenities per hotel è molto semplice: il preventivo è, naturalmente, gratuito e viene realizzato tenendo in considerazione le necessità del committente.

Albogroup è sempre alla ricerca di partners distributori in tutto il mondo, specializzati nel settore delle linee di cortesia. Contattaci se sei un distributore internazionale di Cosmetici per Hotel e vuoi progettare la tua linea esclusiva di Hotel Amenities o di cosmetici solidi per hotel.

Cosa significa prodotto cosmetico dermatologicamente testato

Molto spesso quando si sta valutando l’acquisto di un prodotto di cosmetica sulla confezione si va alla ricerca della dicitura ‘prodotto dermatologicamente testato’. Si pensa immediatamente a un articolo sicuro per la salute dell’uomo ma in realtà cosa significa? Quali sono i test che vengono effettuati e soprattutto su chi. Vediamo di fare chiarezza.

Per evitare problematiche relative alla salute della pelle è necessario rivolgersi ad un’azienda come Albogroup che produce per il settore delle hotel amenities e per il retail, prodotti dermatologicamente testati, anche per le produzioni di cosmetici conto terzi.

Tra i tanti prodotti disponibili in Albogroup e rivolti principalmente al settore delle linee di cortesia per hotel, c’è per esempio la Crema Corpo o Body Lotion, molto proposta e usata nel set di Hotel Amenities, soprattutto in Hotel più di classe. Per esempio, la Crema Corpo della Linea Argan con un’immagine grafica di lusso in oro e nero, oppure la Body Lotion della linea di Hotel Amenities Pure White, dall’immagine minimal ed elegante.

Cosa vuol dire testare prodotti su animali?

La dicitura dermatologicamente testato in realtà non fa riferimento a nessuna normativa in materia. Infatti, non esiste una definizione legale di questo termine ed è possibile, ma non certo, che il prodotto in oggetto sia stato sottoposto a un test grazie al quale sia stato possibile studiare i suoi riscontri sulla pelle ed eventuali effetti indesiderati.

Questi test vengono eseguiti con il supporto di strumentazioni avanzate e soprattutto con la costante supervisione di dermatologi specializzati in grado di valutare nel dettaglio eventuali condizioni patologiche, infiammazioni, arrossamenti e qualsiasi altra condizione sviluppata dallo stesso prodotto. L’unica certezza è, dunque, quella di sapere che il cosmetico è stato sottoposto ad una serie di verifiche direttamente sulla pelle senza poter scoprire, peraltro, se il test è stato eseguito su una persona oppure su un animale. Tuttavia, su quest’ultimo aspetto ci sono maggiori certezze perché secondo la legislazione europea (reg. 1223/2009) sulla produzione di cosmetici, i test non devono essere effettuati su animali ma su volontari umani sani evitando così di mettersi in alcuni casi specifici che potrebbero alterare il risultato del test clinico.

Tutti i prodotti cosmetici per hotel di Albogroup sono cruelty free in quanto non sono testati su animali.

Tra l’altro non è possibile neppure stabilire con assoluta certezza che queste verifiche siano state eseguite effettivamente da un dermatologo oppure da una persona esperta senza alcun titolo. Volendo essere piuttosto pignoli e maliziosi si può dire che con la dicitura dermatologicamente testato non si ha neppure la certezza che questo test sia stato superato (eventualmente solo eseguito) e che il prodotto non abbia sviluppato dei problemi per la pelle magari soltanto in determinati soggetti. Non ci sono indicazioni sulle tempistiche e sul laboratorio specifico in cui il test è stato effettuato per cui, in buona sostanza, il consumatore deve avere fiducia in un marchio reputando che i suoi prodotti siano sicuri. Da tempo le varie associazioni chiedono all’Unione Europea di proporre una dicitura regolamentata che preveda una serie di test certificati un po’ come accade per il cibo per il quale è obbligatorio indicare gli ingredienti, il luogo di macellazione in caso di carne, quello di allevamento e così via.

Il consiglio è dunque quello di affidarsi sempre ad un marchio adeguato e leggere con attenzione quanto riportato sulla confezione soprattutto per gli ingredienti che potrebbero sviluppare allergie.

Esistono vantaggi nell’utilizzarli sulla pelle?

È prassi praticamente consolidata quella di acquistare un prodotto che riporti la dicitura dermatologicamente testato perché si ha una maggiore sicurezza e probabilmente non verranno sviluppati degli effetti indesiderati. In realtà ci sono dei vantaggi perché normalmente questo genere di prodotti vengono realizzati con sostanze naturali testate sulla pelle e quindi senza alcun genere in controindicazione.

Tra l’altro, nel caso si vada ad acquistare un prodotto che non presenta questa dicitura sulla confezione si potrebbe incappare in una serie di problematiche di non poco conto. Innanzitutto, il prodotto potrebbe contenere parabeni ossia dei conservanti molto utilizzati in ambito cosmetico e farmaceutico per via delle loro caratteristiche battericida e fungicida. Il motivo per il quale i parabeni sono così temuti riguarda l’eventualità di sviluppare delle reazioni piuttosto forti dando origine, ad esempio, a una dermatite con relativo rossore, prurito e diversi fastidi per la quotidianità.

Dunque, meglio utilizzare dei prodotti che sono stati sottoposti a dei test. In questo caso si ha quantomeno la certezza che non sono stati usati dei prodotti sintetici ma soltanto sostanze naturali che non fanno male alla pelle. In aggiunta, in questi articoli che non riportano la dicitura, potrebbero esserci anche dei petrolati ossia delle sostanze che derivano dal petrolio. Si tratta di sostanze non naturali che potrebbero far male alla pelle e anche all’ambiente.

Cosa si intende per nichel tested?

I parabeni, anche se sono permessi nella normativa europea di controllo dei cosmetici, possono essere pericolosi per la salute della pelle ma al tempo stesso è necessario anche sincerarsi che nel prodotto cosmetico che si sta per acquistare non ci siano tracce di nichel. Per fare questo bisogna leggere attentamente la confezione. Una importante certezza in tal senso arriva dalla dicitura nichel tested riportata su determinati articoli. Ma cosa significa?

In particolare, vuol dire che il prodotto è stato sottoposto a un test specifico grazie al quale è possibile valutare se ci siano o meno tracce di nichel per cui si ha l’opportunità di evitare l’insorgere di allergie. Il test viene considerato superato qualora il quantitativo di nichel presente sia inferiore allo 0,00001%.
Potrebbe apparire come un aspetto secondario ma in realtà nel mondo ci sono tantissime persone che soffrono di allergia al nichel e che quindi vedrebbero la loro salute pesantemente messa in discussione anche perché il nichel può sviluppare diverse problematiche come la dermatite. Per rendere bene l’idea del problema è sufficiente sottolineare che il nichel è un metallo lucido di colore bianco argentato ed è molto importante per la realizzazione delle cosiddette leghe metalliche che vengono sfruttate in tantissimi campi dal settore automobilistico fino all’edilizia perché garantiscono maggiore durevolezza e resistenza alla corrosione.

Il motivo per il quale il nichel potrebbe essere presente in un prodotto cosmetico non è relativo alla possibilità che un’azienda possa utilizzare questo metallo ma che in realtà è anche un componente naturale presente nelle piante che vengono usate per un prodotto cosmetico.
Il nichel, infatti, stabilizza il metabolismo e il ciclo vitale delle piante perché è un oligoelemento ed è indispensabile anche per le esigenze del corpo umano. Tuttavia, il fabbisogno deve essere, in un adulto, compreso tra un valore che va da un minimo di 0,2 a un massimo di 0,5 mg. Superando questa soglia ci potrebbero essere dei problemi e vengono sviluppate delle allergie.

Come detto la più importante è la dermatite che peraltro comporta dei problemi anche per il sistema immunitario che viene sollecitato eccessivamente portando in essere una reazione immunitaria eccessiva e controproducente. Da sottolineare che solitamente i sintomi tipici dell’allergia al nichel si verificano in un lasso temporale che va dalle 12 alle 72 ore dopo aver utilizzato il prodotto. Una volta che si sono palesati sintomi bisogna immediatamente smettere di utilizzare il prodotto e rivolgersi al proprio dermatologo di fiducia per poter limitare la dermatite e contrastarla immediatamente.
Tra i sintomi più comuni della dermatite c’è la formazione di eczema cutaneo che si presenta nella zona delle mani e delle dita, sull’addome con particolare riferimento all’ombelico, sulle orecchie, sulla cavità orale e sulle ascelle. Inoltre, ci sono stati di arrossamento, prurito e di gonfiore che indubbiamente comporta dei problemi nella quotidianità.

Albogroup produzione cosmetici conto terzi

Disponiamo di una sede produttiva a Lallio in provincia di Bergamo con linee cosmetiche di alta qualità che hanno come principale obiettivo di proporre sul mercato dei prodotti in grado di soddisfare le aspettative dei clienti tutelando la salute. Incentriamo principalmente l’attività sulla produzione di saponi, shampoo, bagnoschiuma, prodotti igienizzanti per la persona ma anche creme corpo e prodotti cosmetici solidi.

La produzione diretta di cosmetici solidi è, infatti, una delle eccellenze di Albogroup. Grazie ad una grande esperienza produttiva e a linee produttive di ultima generazione studiate e realizzate appositamente per la produzione di shampoo e bagni schiuma solidi, Alborgroup è vero leader nella produzione di Hotel Amenities in formato solido, linee di cortesia per hotel plastic free e bassissimo impatto ambientale. La nostra linea di Hotel Amenities solide Solid.O Original è un prodotto innovativo ed ecologico, personalizzabile secondo le richieste di ogni catena di hotel o di distributore. Il marchio Solid.O Original è disponibile anche nella versione di linea di cortesia per bambini in formato solido. Anche questa linea è personalizzabile e Albogroup mette a disposizione la sua esperienza e capacità produttiva anche per produzioni conto terzi di prodotti cosmetici solidi, sia per Hotel che per il retail, la grande distribuzione o per la profumeria selettiva.

Scopri di più su Albogroupitaly.com e sulle nostre produzioni differenziate:
produzione di linee complete di Hotel Amenities
produzione di cosmetici per hotel conto terzi
produzione di saponi e saponette per hotel
produzione di cosmetici solidi per linee di cortesia
produzione di cosmetici solidi conto terzi
produzione di sachets e bustine monodose conto terzi
produzione di cosmetici in tubo conto terzi
produzione di dispenser per hotel ecologici
produzione di profumi per ambiente

Cos’è un boutique hotel? Significato, definizione ed esempi

Il termine “boutique hotel” definisce un Luxory Hotels, in genere di dimensioni non molto grandi, dotato di servizi esclusivi e personalizzati. L’espressione fu coniata negli Stati Uniti durante gli anni ’80, per poi attraversare l’oceano e giungere sino a noi: ad oggi i boutique hotel sono una tipologia di struttura ricettiva molto apprezzata dai viaggiatori, in quanto ognuno di essi è un piccolo mondo a sé, interamente dedicato alla cura del cliente.

Questi hotel si contrappongono alle grandi catene alberghiere, proponendo un ambiente di classe, caratteristico e intimo. Molto spesso i boutique hotel vengono chiamati anche “design hotel” o “lifestyle hotel”. Andiamo quindi a vedere quali sono i servizi che offrono e quali sono i requisiti da rispettare per rientrare nella categoria di boutique hotel.

Che caratteristiche deve avere un Boutique Hotel?

Affinché possa essere definito tale, un boutique hotel non deve possedere enormi dimensioni e generalmente non superare le 100 stanze. L’obiettivo di tali alberghi è creare un’atmosfera curata, dove potersi sentire a casa e conoscere altri viaggiatori nei luoghi di ritrovo: avendo a che fare con un numero minore di clienti, il personale e la struttura sono in grado di curare meglio il loro soggiorno e offrire servizi di qualità come Hotel Amenities e cosmetici per Hotel particolarmente ricercati e curati, proprio come le linee di cortesia di Albogroup.

I boutique hotel sono sempre più amati da viaggiatori esigenti, che sono spesso fuori casa e desiderano un posto accogliente, attento alle proprie necessità; tuttavia, piacciono anche a coloro che sono alla cerca di un hotel diverso dai soliti, dotato di una certa personalità. Essa si esprime a partire dal design dell’edificio, sempre molto chic ed elegante: alcuni boutique hotel adottano uno stile contemporaneo e di tendenza, ma ce ne sono anche altri ubicati in antichi palazzi, dove le decorazioni e i dettagli architettonici si fondono con arredi di pregio.

Tutto ciò concorre a creare un ambiente unico, che trasporta chi vi alloggia in una vera esperienza: spesso gli spazi dei design hotel presentano tessuti ricercati, stanze decorate e Hotel Amenity Set esclusivi. Anche quando si tratta di una catena di alberghi boutique, essi sono diversi l’uno dall’altro e l’ospite non ha mai la sensazione di essere in un posto già visto.

Tra i servizi offerti, spiccano i centri benessere, i ristoranti con piatti sofisticati, i servizi personalizzati e l’attenzione al cliente sin dal suo arrivo, dove la persona non è solo l’ennesimo ospite, ma qualcuno che merita un trattamento su misura. Nei bagni si trovano prodotti ricercati e d’alta qualità, anche prodotti cosmetici legati al territorio o con ingredienti di origine naturale. Un esempio è la collezione Italia di Albogroup, una proposta completa di dispenser destinati agli hotel di alta gamma con ingredienti e profumazioni legati strettamente alle eccellenze d’Italia e riconoscibili in tutto il mondo.
Albogroup è specializzata nella personalizzazione di hotel Amenities, in termine di ricerca, stile, qualità e prezzo. Scopri i servizi di personalizzazione di Albogroup, anche per le linee certificate ECOLABEL, COSMOS e RSPO.

Trattandosi di luoghi dove nessun dettaglio è lasciato al caso, anche i kit presenti nei bagni delle stanze, sono al di sopra dei soliti omaggiati in un comune hotel. Si tratta di cosmetici al servizio del benessere degli ospiti, la cui selezione viene effettuata con estrema cura da parte della struttura: l’intento non è solo non far mancare nulla all’ospite, ma fargli scoprire prodotti speciali, che potrà apprezzare utilizzandoli in prima persona.

Albogroup realizza per i suoi distributori prodotti cosmetici per alberghi di lusso e grandi catene e boutique hotel: grazie ad un’esperienza di 40 anni nel settore, produce articoli innovativi.
Spesso e volentieri, il kit cortesia dei design hotel si compone di cosmetici che appartengono a linee proposte dallo stesso albergo. Le linee cortesia luxury si caratterizzano per design eleganti, profumazioni sofisticate, uso di materiali ecosostenibili e preparazioni efficaci, che nulla hanno da invidiare comparate a quelle in commercio. Dopo aver testato questi prodotti, sperimentandone l’alta qualità, l’ospite può decidere di acquistare i suoi preferiti presso la struttura alberghiera, dato che diversi boutique hotel offrono tale possibilità.
Oppure può decidere di portarli a casa con sé: quei prodotti, che diventeranno una sorta di souvenir, saranno anche un’ottima pubblicità per l’albergo stesso, che rimarrà così ancor più impresso nella memoria. Il tutto concorre a creare un’esperienza in cui si ha la sensazione continua di aver accesso a qualcosa di limited edition, compresi i cosmetici.

Cosa significa Hotel Relais?

Quella di “hotel relais” è un’altra definizione che potrebbe confondere: trattasi di un termine di origine francese, che indicava un albergo situato in campagna. Il relais era un’antica stazione di posta dove ci si fermava a riposare durante i lunghi tragitti e il verbo richiama subito alla mente il rilassamento. Oggi un relais è un albergo di lusso, spesso piccolo o a gestione famigliare, situato in montagna, in mezzo alla campagna o in luoghi particolari, che favoriscono il relax lontano dalla routine quotidiana.

Sovente dotato di piscine, spa e centri benessere, si differenzia dai boutique hotel in quanto mira ad offrire alla propria clientela un soggiorno rigenerante, dove il riposo si alterna a trattamenti, ma anche a passeggiate in mezzo alla natura. Si tratta di residenze di charme, immerse in zone uniche e appartate, dotate di interni eleganti ed estremamente accoglienti. Sono spesso preferite da chi cerca una fuga romantica o da chi desidera staccare la spina dallo stress, allontanandosi dalla città.

Parte del fascino del Relais non risiede solo tra le sue mura, dove l’attenzione alle richieste degli ospiti è altissima, ma anche nella zona circostante l’edificio. Gli hotel relais sorgono spesso in ville di campagna, masserie rimodernate o antiche case. Anche in questa tipologia di Hotel particolarmente di classe la cura del dettaglio è altissima, soprattutto nella proposta di cosmetici per i propri ospiti. Molte volte non si tratta di semplici minitaglie, ma di cosmetici in flaconi di grandi formati, anche 100 o 200 ml, particolarmente eleganti, che restano a disposizione dell’ospite per tutto il suo soggiorno e che può anche portare a casa. Grazie al suo ufficio di ricerca e sviluppo e alle sue moderne linee produttive, Albogroup, che produce da 40 anni cosmetici per Hotel, sviluppa per i suoi distributori queste linee esclusive di hotel amenities anche in grandi formati destinati sia a grandi catene alberghiere di hotel di lusso che per il settore retail che, molte volte, richiedono anche un servizio di personalizzazione con il marchio e il design di ogni hotel o brand. La personalizzazione, infatti, è uno degli elementi di distinzione principale in queste tipologie di Luxory Hotels.

Collezione di lusso per hotel Deep Black

La collezione Deep Black di Albogroup, fornisce tutto l’occorrente per un set da bagno d’alta classe, con packaging contraddistinti dall’uso del colore nero, il quale si adegua senza problemi allo stile di ogni Luxory Hotels e agli arredi di qualsiasi bagno.

È una collezione personalizzabile che può essere sviluppata anche in grandi formati, con un logo e una grafica personalizzata, e si presta molto per diventare un prodotto semplice e raffinato che si sposa molto bene in bagni molto di lusso e di classe. Da sempre, infatti, il nero è sinonimo di classe, eleganza ed essenzialità: sulle confezioni dei prodotti Deep Black, spicca la sobrietà dei caratteri bianchi, tramite i quali, per l’ospite sarà possibile individuare istantaneamente il tipo di prodotto, senza confondersi.
Nella linea sono inclusi i comodi dispenser da 400 ml, dotati di stripe che permette di vedere il livello del contenuto, falconi da 30 ml, bustine coordinate e saponette incartate ecosostenibili. I prodotti spaziano dagli shampoo alla crema per mani, dal detergente intimo al bagnoschiuma.

Hotel luxury Amenities linea Honami

Un’esempio di collezione da sviluppare e personalizzare su richiesta è la linea di cortesia per Luxory Hotels Honami, che si ispira al lontano oriente per offrire agli ospiti un’esperienza evocativa grazie ai prodotti a base di Tè Bianco ed Estratti di Bamboo. Il Tè Bianco è una qualità pregiatissima di tè, che può essere colta soltanto per due giorni in un intero anno ed era molto amata dagli imperatori, mentre il Bamboo richiama subito le foreste giapponesi col suo aroma pulito e avvolgente.

Il concept di questa linea proposta da Albogroup, si basa sulla filosofia di bellezza e meraviglia orientale, incentrata sul benessere fisico e psicologico. Un concetto zen alla base di queste formulazioni assolutamente made in Italy. La parola “Honami” rappresenta la bellezza della natura, distillata in una linea di cosmetici dal packaging minimal, che impreziosirà il bagno di qualsiasi boutique hotel o relais.
Honami si ispira alla festa per la fioritura dei ciliegi, ricorrenza nazionale in Giappone, la quale simboleggia la prosperità e allo stesso tempo la caducità, con design dai colori soft, che si traducono negli eleganti flaconi da realizzare nelle dimensioni e formati preferiti, fino ai capienti dispenser da muro da 400 ml per sapone liquido, body lotion, shampoo doccia.

Albogroup produzione cosmetici conto terzi

Oltre ad offrire raffinate linee di cortesia per boutique hotel e alberghi di lusso, Albogroup è specializzato nella produzione di cosmetici conto terzi, sempre per il settore alberghiero, ma anche per il retail. I prodotti sono formulati e creati nella sede a Lallio, in provincia di Bergamo, dove nascono linee cosmetiche che garantiscono alti standard qualitativi e prodotti curati in ogni dettaglio.

L’impegno di Albogroup è creare delle linee che rispettino l’identità e le esigenze del cliente, il quale avrà a disposizione articoli come shampoo, body lotion, varie tipologie di saponi e saponette, creme e igienizzanti.
Scopri lo stile di Albogroup, il suo impegno green, il suo concetto di bellezza sostenibile e le sue produzioni conto terzi.

I cosmetici solidi ecosostenibili per Hotel di Albogroup sono la dimostrazione di come il lusso anche in hotel si fa ecologico per aderire alle esigenze della clientela che negli ultimi anni ha sviluppato una vera attenzione e passione per la sostenibilità e per il contenimento di sprechi.

Contattaci

Quali sono i vantaggi di uno shampoo balsamo solido?

Sempre più consumatori si stanno convertendo allo shampoo solido, abbandonando i cosmetici liquidi.
Ma quali sono i pregi dello shampoo solido, e quali sono i motivi che possono spingere al suo utilizzo?
Uno shampoo solido è:

  • ecologico: è rispettoso della salute dell’uomo e di quella del pianeta
  • zero rifiuti: riduce la plastica
  • pratico: è compatto, occupa poco spazio e non c’è rischio che si versi
  • facile da usare: basta bagnarlo e applicarlo sui capelli
  • economico: il prezzo di acquisto è più alto di uno shampoo liquido, ma dura più a lungo, perché sui capelli se ne mette meno, a parità di efficacia {uno shampoo solido equivale a 2 o 3 flaconi)
  • formula a bassissimo contenuto d’ acqua e con l’aggiunta di ingredienti biologici certificati
  • ottima performance, lascia la pelle morbida e liscia e detersa

Solld.O Original è una rivoluzione concettuale. Il prodotto è stato creato da Albogroup, azienda leader nella produzione di saponi e cosmetici di cortesia per hotel, e strutture ricettive. Solid.O original contiene solo ingredienti naturali e può essere personalizzato con fragranze su misura, la cui creazione è affidata a un naso professionista. Solid.O Original esiste in tre formati: shampoo, hair&body {shampoo e bagnoschiuma) e gel doccia solido.

Puoi vedere tutta la collezione di Solid.O Original nei formati classici per il retail qui, nei formati specifici per hotel e anche per bambini, come linea di cortesia per bambini di prodotti solidi per hotel.

Shampoo solido: cos’è?

L’attenzione per i cosmetici solidi degli ultimi anni si spiega, innanzitutto, con il loro principale vantaggio: il basso impatto ecologico. Sempre più consumatori cercano soluzioni rispettose per l’ambiente. Questa tendenza sta invadendo molti campi e quello della cosmesi non fa eccezione.

L’utilizzo di un sapone per capelli permette di ridurre il consumo di plastica. A differenza degli shampoo liquidi, quello solido viene generalmente venduto in imballaggi di cartone riciclabile. Partecipa così a una filosofia di vita a rifiuti zero.

Lo shampoo solido può, quindi, essere riposto in una piccola scatola riutilizzabile per evitare che rimanga all’aria aperta o semplicemente su un portasapone per evitare che scivoli sul bordo di una vasca, ad esempio.

Lo shampoo solido, inoltre, non è composto da acqua o ne contiene solo una piccolissima quantità. L’acqua presente negli shampoo liquidi non è, in teoria, un ingrediente problematico per l’ambiente, ma alla fine lo diventa, perché induce l’uso di conservanti per prevenire lo sviluppo di batteri o microrganismi. Questi conservanti possono finire per contaminare le acque sotterranee. L’acqua non è una risorsa inesauribile, quindi limitarne l’uso quando possibile contribuisce alla salvaguardia del pianeta.

Perché usare shampoo solido?

Lo shampoo solido offre il giusto compromesso per un prodotto di grande qualità, con una formula arricchita di ingredienti biologici, un’impeccabile performance senza gravare sull’ ambiente.

Una soluzione organica, un gesto ecologico

Utilizzare lo shampoo solido è un gesto eco-responsabile. A differenza di quelli liquidi, lo shampoo solido è offerto in contenitori riciclabili e spesso compostabili. Vuol dire che si adotta un prodotto cosmetico che si prende cura dei capelli e del pianeta allo stesso tempo. Il packaging biodegradabile contribuisce alla sfida rifiuti zero.

È pratico e duraturo

La saponetta è di gran lunga il formato più pratico e anche più economico. Non solo: cosmetici e trattamenti solidi sono più naturali dei loro omologhi liquidi.

Virtù eco per tutti i gusti

La maggior parte dei prodotti di bellezza, una volta, soffriva di una gamma limitata di scelte. Ormai è storia: gli shampoo solidi offrono una soluzione per ogni tipo di capello e per qualsiasi esigenza.

Come lavare i capelli con lo shampoo solido?

Per lavare i capelli con lo shampoo solido è raccomandabile, innanzitutto, districarli. Spazzolarli dopo la doccia non è salutare, perché i capelli bagnati si indeboliscono e, quindi, tendono a spezzarsi. Usando una spazzola o un pettine a denti larghi, si inizia dalle punte fino alle radici e si finisce spazzolando l’intera lunghezza.

A questo punto, si può bagnare il cuoio capelluto e insaponare lo shampoo solido tra le mani.

Non è necessario eccedere con la quantità di schiuma, perché potrebbe rendere i capelli appiccicosi. Dopo averlo applicato sui capelli {dal cuoio capelluto alle punte), è consigliabile eseguire un massaggio con lo shampoo solido, disegnando piccoli cerchi, senza dimenticare nessuna zona (nuca, dietro le orecchie, tempie, etc.).

Il massaggio ha 3 vantaggi:

  • permette ai principi attivi di nutrire in profondità i capelli
  • agisce sul sistema nervoso ed elimina lo stress
  • facilita la crescita dei capelli

Risciacquare, quindi, i capelli e le lunghezze con acqua pulita, iniziando dalla parte superiore della testa. La schiuma e i principi attivi che lo shampoo contiene scivoleranno verso le punte per nutrirle.

Una volta sciacquati i capelli, è preferibile lasciarli asciugare all’aria aperta: si possono avvolgere in un asciugamano (preferibilmente, non in spugna, ma a nido d’ape o in microfibra) o in un panno di cotone, ma è ancora meglio tamponarli leggermente. In questo modo, si conservano tutti i benefici dello shampoo solido e non si rischia di romperli.

Lo shampoo solido offre, inoltre, una formula 2-in-1: è sia detergente sia balsamo districante. Quando i capelli sono asciutti, si possono pettinare facilmente. Si noterà la totale assenza di nodi.

Gli shampoo solidi organici e i saponi naturali non contengono solfato o sodio, ma karité, vitamina E, oli essenziali, polvere di argilla verde, etc. Per massimizzare gli effetti, ecco 3 consigli:

  1. risciacquare i capelli con acqua tiepida o addirittura fredda
  2. asciugare lo shampoo solido per prolungarne la vita, poi conservarlo in una scatola fino al prossimo utilizzo
  3. usare un solo shampoo solido per la cura dei capelli

Come è fatto lo shampoo solido?

L’ingrediente principale di uno shampoo solido è il tensioattivo, un composto chimico necessario par la sua efficacia: è una sostanza detergente ed emulsionante, che funge da collegamento tra lo sporco, di cui vogliamo liberarci, e l’acqua. Senza questo componente è impossibile pulire efficacemente, poiché una sostanza grassa {lo sporco) non può mescolarsi con l’acqua ed essere disciolta senza l’ausilio di un prodotto idrofilo. I tensioattivi hanno un impatto ambientale particolarmente basso e proteggono il cuoio capelluto, grazie alla loro origine vegetale.

Oltre al tensioattivo, gli shampoo solidi contengono in genere:

  • oli vegetali
  • oli essenziali
  • acqua floreale
  • polveri vegetali o minerali

Nessun altro ingrediente è richiesto per fare di uno shampoo solido un prodotto efficace.

Quanto dura lo shampoo solido?

Una barra di shampoo solido di dimensioni standard fornisce fino a 80 lavaggi, che equivale all’incirca a tre flaconi di shampoo da 250 ml. Questa quantità può variare a seconda di fattori come quante persone lo usano, la dimensione, la natura dei capelli e, infine, come si conserva.

Come qualsiasi prodotto che si utilizza, solido o liquido, mantenerlo in ottime condizioni avrà un enorme impatto sulla sua durata: se non si conserva correttamente, la sua vita sarà notevolmente ridotta.

Le barrette di shampoo sono disponibili in diverse dimensioni e pesi, che vanno da 25 a 100 grammi. Il peso medio di uno shampoo solido è compreso tra 55 e 70 grammi.

La vita di uno shampoo si misura dalla ricorrenza dei lavaggi dei capelli, tuttavia, ci si può aspettare che duri in media 3-6 settimane.

Il miglior confronto è tra uno shampoo solido da 25 grammi e uno liquido da 200 ml. Uno shampoo solido medio da 55-70 grammi può sostenere dai 30 a 40 lavaggi. Questa quantità è simile a due flaconi di shampoo liquido.

Ci si può aspettare, dunque, che uno shampoo solido da 85 grammi duri più a lungo del solito. Poiché equivale a un flacone da 500 ml di shampoo liquido e può eseguire facilmente 40-60 lavaggi.

La dimensione massima di uno shampoo solido è di 90-110 grammi, equivalente a una bottiglia grande o media di shampoo liquido: è sufficiente per 60-80 lavaggi senza alcun problema.

Pe il mondo degli hotel i cosmetici solidi sono una vera rivoluzione e Albogrup fin dall’inizio del trend di mercato ha sviluppato linee specifiche di produzione in grado di produrre questo particolare cosmetico che, per sua natura, richiede molta capacità tecnica ed esperienza.

I cosmetici solidi ecosostenibili per Hotel di Albogroup sono la dimostrazione di come il lusso anche in hotel si fa ecologico per aderire alle esigenze della clientela che negli ultimi anni ha sviluppato una vera attenzione e passione per la sostenibilità e per il contenimento di sprechi.

Qual è la miglior profumatore e acqua profumata per Hotel?

Creare un’atmosfera di classe in hotel e in casa con i profumi d’ambiente giusti è essenziale per migliorare le prime impressioni e dare un caloroso benvenuto. Una buona customer experience parta con il naso, pur senza rendersene conto. Sono le prime emozioni che ti invadono e subito ti dicono senza sbagli quel che ti serve di sapere.

Albogroup con i suoi raffinati diffusori per ambiente vuole regalare il piacere di un profumo che possa penetrare nella memoria e diventare un bel ricordo.
Grazie all’esperienza di oltre quarant’ anni nel settore delle forniture alberghiere e al know how del suo personale tecnico, l’azienda Albogroup è oggi leader italiana e partner perfetta dei distributori che operano nel campo dell’hotellerie e può offrire loro soluzioni di profumatori di alta classe da posizionare nelle camere oppure nei luoghi comuni e in gradi di creare delle vere e proprio emozioni.

I profumi per ambienti di Albogroup sono così speciali che molte volte il cliente lo vuole utilizzare anche a casa. Per questo in molti hotel e in negozi di profumeria selezionati è possibile acquistare direttamente i profumatori per ambienti Note di Testa e Mémoires Affectives di Albogroup.

Sono alta profumeria e hanno il compito di creare un’atmosfera raffinata e di classe che ti fa sentire a casa, accolto e coccolato e sono particolarmente indicati per hotel di alta gamma dove l’attenzione all’ospite e al suo benessere è un obiettivo globale che coinvolge anche l’esperienza sensoriale e olfattiva.

Scegliere il miglior formato del profumatore

Esistono diversi tipi di profumatori, a seconda dell’utilizzo al quale sono destinati:

  • i profumatori di superficie (ciotole, wc) sono efficaci per eliminare gli odori indesiderati nei locali di servizio, come i bagni
  • i profumatori per ambienti distruggono gli odori: i principi attivi chimici che li compongono principalmente attaccano direttamente le particelle senza mascherarle
  • i profumatori per ambienti con oli essenziali sono innocui per la salute e non irritano la pelle: offrono un viaggio sensoriale continuo
  • profumatori multifunzione: igienizzano, disinfettano e deodorano: sono particolarmente adatti a locali soggetti a infezioni
  • fragranze per ambienti: ideali da diffondere nelle profumazioni fruttate, fresche, orientali, etc.

A seconda del contesto, potrebbe essere rilevante anche adottare soluzioni prive di allergeni, a base di ingredienti naturali, senza gas o riciclabili. La qualità dell’aria negli ambienti pubblici, come gli hotel, è un problema importante per gli anni a venire. Già oggi, d’altro canto, esistono requisiti di qualità dell’aria per luoghi come scuole, uffici pubblici, etc. Tenerne conto è un atto dovuto e costituisce un requisito di qualità per qualsiasi struttura ricettiva.

Quanto dura l’effetto del profumo nell’ambiente?

La durata del profumo nell’ambiente dipende da una serie di fattori, in primis la capacità del flacone: un diffusore di fragranze con un serbatoio da 200 ml, per esempio, in teoria, è in grado di durare circa 8 settimane. Tuttavia, su questa durata possono incidere diverse variabili: l’area della stanza, il tipo di diffusore, la capacità del contenitore, il numero delle volte in cui vengono girati i bastoncini. Pertanto, un diffusore di fragranze a bastoncini da 500 ml può durare 5 mesi, mentre un dispositivo da 100 ml può diffondere la sua fragranza per una media di 4 settimane.

Profumatori con bastoncini: quali sono i vantaggi?

I profumatori a bastoncini sono accessori decorativi, che appartengono alla famiglia dei diffusori di fragranze per ambiente. Sono costituiti da steli dritti o attorcigliati in rattan naturale o polimeri, immersi in una miscela profumata, contenuta in una bottiglia di vetro o ceramica, dal collo stretto. Il contenitore può assumere diverse forme. Il liquido è un profumo intenso appositamente formulato per questa tipologia di prodotto. Può contenere o meno alcol. Per usi specifici, alcuni produttori prediligono una miscela a base di alcol e oli essenziali.

Le bacchette assorbono il profumo e, dopo alcune ore, la fragranza permea gli steli e si diffonde nella stanza.
La durata della diffusione è correlata alla velocità di evaporazione della soluzione profumata. Più si espone la bottiglia alle alte temperature, meno a lungo la si può conservare. Più liquido contiene, d’altra parte, e più lentamente evaporerà. In linea di massima, una bottiglia da 100 ml si diffonde per 4-8 settimane a seconda dell’ambiente.
L’intensità della diffusione del profumo dipende dal numero di bacchette. Più se ne aggiungono, più intensa sarà la fragranza. I vantaggi legati ai diffusori a bastoncino sono:

  • trasmissione continua e discreta
  • sistema semplice
  • estetica e praticità
  • ecologici
  • ricaricabili, dunque economia.

Come si usano le profumazioni per ambienti?

Usare le profumazioni per ambienti è facile. Basta estrarre il diffusore dalla sua scatola e aprire il contenitore in vetro, conservando il cappuccio vicino al diffusore, in modo da poterlo richiudere in seguito, se necessario. A questo punto, basta immergere gli stick nella bottiglia. Si può modulare l’intensità della diffusione variando il numero di bacchette: più ce ne sono, più persistente (e veloce) è la diffusione. Meno sono gli stick, più sottile è la fragranza, ma più a lungo durerà il diffusore. Il profumo sale attraverso i bastoncini impregnati ed evapora, quindi, nell’ambiente.

È consigliabile posizionare la bottiglia nelle camere o in zone ad alto passaggio, soprattutto nella reception. I diffusori di fragranze, infatti, hanno il vantaggio di diffondere il profumo in modo continuo e di lasciare gli spazi profumati per tutto il giorno.

La scelta della fragranza dipende dal risultato che si vuole ottenere e dall’ambiente in cui viene posizionato il diffusore: se per le cucine gli agrumi sono perfetti, nelle camere, è meno pungente un aroma dolce, fresco o floreale.

Profumi di lusso per hotel esclusivi

Per rendere il viaggio sensoriale degli ospiti perfetto e di qualità, Albogroup popone due linee di essenze e confezioni destinate agli hotel, anche personalizzabili con il logo della struttura. Si tratta di fragranze uniche, messe a punto dal naso dell’azienda e oggi disponibili in diversi formati.

Note di testa

Diffusore di fragranza a stick: coniuga semplicità ed eleganze. È disponibile in molte profumazioni e in bottiglie da 500 ml.

Mémoire Affective

Confezione in bottiglie di vetro bianche o nere, molto eleganti. Questa linea punta a rievocare ricordi. È disponibile in formato diffusore con bastoncini da 700 ml con ricariche da 1000 ml.
Il profumo che ti riporta a casa, anche quando sei lontano.

Crema corpo: come si usa e come si applica correttamente

Applicare una crema sulla pelle ogni giorno è diventata per molti una routine assolutamente essenziale, perché la pelle non ha solo bisogno di idratazione all’interno (che si ottiene bevendo molta acqua), ma anche di cure all’esterno.

E se l’hotel dove si soggiorna potesse offrire una linea personalizzata di creme per il corpo, con profumazioni esclusive e logo personalizzato? Ci ha pensato Albogroup, società leader in Italia nella realizzazione di prodotti cosmetici per hotel e strutture ricettive in genere.

Body lotion: cos’è

Il suo ruolo è quello di neutralizzare il calcare dell’acqua ma anche di ammorbidire ila pelle, permettendo ai principi attivi di penetrare meglio. Come? Grazie a ingredienti ultra-idratanti come acido ialuronico o vitamine. Alcune body lotion contengono anche principi attivi antiossidanti e rivitalizzanti per un’ulteriore azione protettiva antietà.

La lozione per il corpo consente di opacizzare l’incarnato o ripristinarne la sua naturale luminosità, regolare il sebo, idratare la pelle secca, sollevare la pelle matura o lenire quella sensibile.
È una vera e propria coccola per la tua pelle, e in molti hotel viene offerta ai clienti direttamente nel set di cortesia che si trova in bagno, insieme con shampoo e bagni doccia. Albogroup propone ai propri clienti e distributori specializzati nel settore dei cosmetici per hotel linee complete di hotel amenities dove è possibile sempre avere anche la Body Lotion o Crema Corpo, disponibile sia nelle classiche mini-taglie da 20 o 30 ml oppure anche nei comodi ed ecologici dispenser per hotel.

Per dare il massimo della qualità e sicurezza Albogroup privilegia l’utilizzo di creme corpo dye free, senza aggiunta cioè di coloranti artificiali. Le nostre creme corpo hanno una texture morbida, bianca, per una sensazione di immediata idratazione e cura della pelle subito dopo la doccia. Inutile aggiungere coloranti artificiali che possono restare sulla pelle.
Un prodotto di qualità che è puro piacere sensoriale e benefici di bellezza.

Albogroup propone questa filosofia di Clean Beauty anche per le produzioni conto terzi o per le linnee personalizzate di hotel amenities che Albogroup produce per i suoi clienti e che può personalizzare con ingredienti di origine naturale o biologica. Se infatti sei alla ricerca di un produttore diretto di hotel amenities non puoi che rivolgerti ad Albogroup se voi sviluppare la tua linea personalizzata di cosmetici per hotel di alta qualità e al giusto prezzo.

Body Lotion: come si usa e applica?

Ogni cellula, tessuto e organo ha bisogno di acqua per funzionare correttamente. Il corpo, infatti, usa l’acqua per eliminare la maggior parte delle tossine accumulate dall’ organismo e contribuisce a mantenere in salute gli organi. L’acqua, dunque, è un elemento essenziale per una buona salute generale.
Applicare la lozione per il corpo al momento giusto è fondamentale, per trarne tutti i benefici.

Dopo la doccia

È il momento ideale, perché la pelle ha più umidità quando è bagnata o appena asciugata.
L’applicazione della body lotion sulla pelle bagnata aumenta, infatti, l’efficacia del prodotto, sigillando l’idratazione. Allo stesso tempo, consente di mantenere la pelle elastica e lucente.

Dopo la rasatura

La rasatura, oltre a eliminare i peli superflui, rimuove anche lo strato superiore della pelle. Ecco perché è molto importante idratarla, per evitare che si secchi, e lenirla dall’irritazione del rasoio.

Prima di andare a letto

Infine, un buon momento per applicare la crema corpo è appena prima di andare a letto. Durante la notte, la pelle e il corpo si rigenerano, quindi è importante nutrirli con il miglior cibo, una body lotion.
Gli studi indicano che il momento ottimale è tra le ore 22 e le ore 23, perché la pelle si rigenera e si ripara di più durante questo lasso di tempo, ma è sempre un piacere dare una coccola alla pelle, anche al mattino subito dopo la doccia.

Quante volte è consigliato applicarla?

La Body Lotion ha una texture molto fluida e dona alla pelle un aspetto fresco. Secondo la US National Eczema Association, le lozioni idratanti sono un’importante terapia per un’ampia gamma di condizioni dermatologiche: i prodotti la cui composizione contiene molecole lipidiche (dette anche ceramidi) sono particolarmente efficaci nel ripristinare la funzione protettiva della pelle e donarle una sensazione più confortevole. Per uomini e donne con pelle soggetta a secchezza o sfoghi, le body lotion svolgono un ruolo importante nel mantenere una barriera sana. I prodotti con ceramidi sono progettati per reintegrare i lipidi che sono stati persi dalla pelle. L’idratazione è un atto quotidiano e rilassante di cura personale. L’applicazione minima è una volta al giorno, ma l’ideale è applicare la lozione sul corpo due volte: dopo la doccia e prima di andare a letto, per rilassarsi dopo una giornata intensa, assicurandosi di massaggiare mani e piedi, dove la tensione tende ad accumularsi.

Per questo motivo molti hotel offrono ai propri clienti anche la crema corpo nelle proposte di prodotti di cortesia disponibili nelle camere. Molte volte, soprattutto per chi viaggia molto per lavoro, trovare nel tuo hotel un set di cortesia completo comprensivo anche di crema corpo da utilizzare dopo la doccia è un’attenzione in più. Se poi la qualità è quella di Albogroup con le sue rinomate e delicate profumazioni, il gesto di applicare la crema corpo sul corpo diventa una vera e propria coccola.
Scopri per esempio le profumazioni esclusive di Albogroup che possono personalizzare e dare carattere alla tua linea personalizzata di hotel amenties.

La crema corpo in hotel non è solo per il cliente femminile. Infatti, anche l’uomo apprezza moltissimo questo prodotto che utilizza quasi sempre quando lo trova disponibile nel proprio hotel.
In generale, è bene utilizzare quotidianamente la crema corpo, considerandola un passaggio fondamentale della propria routine di bellezza. E poiché spesso si combina la lozione per il corpo con il bagno, il momento ideale per applicarlo sulla pelle, secondo i dermatologi, è entro tre o cinque minuti dopo il bagno o la doccia. In questo modo, viene intrappolata l’umidità e ripristinata la barriera cutanea che potrebbe essere stata disturbata dal sapone, dal gel doccia e in generale dai prodotti utilizzati.
Ovviamente, indipendentemente dal fatto che ci si lavi o meno, la body lotion si può usare mattina e sera o quando si sente che la pelle tira.

Naturalmente, l’idratazione della pelle dipende, ed è notevolmente influenzata, da quella interna. È consigliabile, dunque:

  • consumare una quantità sufficiente di acqua ogni giorno ed evitare la sensazione di sete
  • mangiare cibi con proprietà idratanti come pesce, semi di lino, noci e frutta
  • sostituire alcol e caffè con succhi e frullati naturali.

Preparare il corpo prima dell’applicazione

Molte volte cerchiamo di idratare la nostra pelle in profondità, ma non è abbastanza. Ecco perché prima è necessaria una corretta esfoliazione. A cosa serve? Rimuove le cellule morte e lascia la pelle pulita, sana e pronta per assorbire i principi attivi della body lotion. In questo modo, è possibile conservare la pelle vellutata per un periodo di tempo più lungo con un piccolo gesto quotidiano che eviterà dispendiose cure per il corpo aggiuntive. L’esfoliazione può essere effettuata sul corpo 1-2 volte a settimana, utilizzando sempre prodotti adatti alla propria pelle.

Errori da non commettere

La maggior parte delle persone presta particolare attenzione alla cura del proprio viso, ma trascura quella del corpo. Il più semplice di tutti i passaggi di una routine di base per la cura della pelle del corpo è l’applicazione di una body lotion 3-5 minuti dopo la doccia, per il miglior assorbimento possibile. Ma quanto si è sicuri di applicarlo correttamente? Ci sono 3 errori comuni nell’idratazione della pelle del corpo:

1. Non applicarne abbastanza

Non bisogna essere parsimoniosi con il suo utilizzo. Per idratare completamente la pelle del corpo, si dovrebbe applicare una quantità generosa di crema corpo, senza dimenticare nessuna zona del corpo.

2. Non applicarla su tutto il corpo

Sono molte le persone che limitano l’idratazione della pelle solo alla zona delle gambe. Ma, in realtà, si dovrebbe idratare tutto il tuo corpo, non solo dopo la ceretta, ma ogni sera dopo la doccia, proprio come si farebbe con la cura della pelle del viso.
Per una pelle davvero liscia, è raccomandabile utilizzare uno scrub per rimuovere le cellule morte della pelle dalla superficie prima di procedere con la lozione.

3. Non si usa il prodotto giusto

In generale, si dovrebbe usare un prodotto che soddisfi le esigenze della propria pelle. Se si ha la pelle grassa tendente all’acne sul petto e sulla schiena, si dovrebbe preferire una composizione leggera e non grassa, mentre se si ha la pelle secca, è meglio scegliere una crema idratante ricca, un olio o un burro per il corpo. Per un effetto radioso su gambe e mani, arricchire il proprio arsenale di bellezza con una crema o un olio per il corpo è l’ideale.

Soap in Love di Albogroup

Con la linea per il retail Soap in Love, distribuita già in molti punti vendita in Italia, la crema corpo diventa profumatissima, giovane, con un’immagine fresca e colorata. Scopri qui tutta la collezione di creme corpo Soap n Love di Albogroup, da coordinare con i simpaticissimi saponi, i bagnodoccia e le nuovissime creme mani, sempre dalle profumazioni fresche ed accattivanti. La linea Soap in love di Albogroup, coordinata con saponi, gel doccia e creme mani, è disponibile in ben 8 profumazioni esclusive:

  • fragole e champagne
  • olive e mirto
  • mango e papaya
  • lampone e cannella
  • fico e rucola
  • melone e zenzero
  • ribes nero e foglie di vite
  • violetta e finocchio

Albogroup offre ai propri clienti una personalizzazione delle profumazioni, grazie al know how dei propri tecnici e alla professionalità di un naso specializzato. È possibile, infatti, creare fragranze uniche, utilizzando ingredienti locali, di provenienza biologica, per regalare a clienti un regalo inimitabile.

Ovviamente, sono personalizzabili anche le confezioni, le etichette, i formati, a secondo delle esigenze di ogni cliente o di ogni distributore. Albogroup è infatti partner affidabile nella progettazione e realizzazione di importanti progetti di cosmetici per hotel personalizzati, sia nei classici formati a mini-taglie, in bustine monodose, oppure negli innovativi dispenser a muro, dall’esclusivo design Albogroup e personalizzabili con formulazioni speciali e ingredienti particolari. Per non parlare della produzione diretta di saponi e saponette per hotel dove Albogroup è leader grazie alla sua esperienza di produttore diretto da più di 40 anni. Scopri per esempio la nuova di saponi certificata COSMOS NATURAL da Ecocert e contattaci per avere maggiori informazioni se vuoi la tua linea personalizzata.

Assicurare un servizio di qualità ai propri clienti in hotel consente loro di conservare un bel ricordo del proprio soggiorno e indurli a ritornare periodicamente. Albogroup è il partner ideale per suggellare ogni nuovo incontro, legandolo a un’emozione indelebile.

Cos’è e come si usa il bagnodoccia per detergere al meglio la pelle? Anche per i prodotti cosmetici per Hotel.

Ogni giorno, usiamo prodotti per l’igiene del corpo, senza necessariamente chiederci perché ne adoperiamo un tipo sui capelli, un altro sul corpo e uno ancora diverso sul viso. Eppure, non ci verrebbe in mente di usare uno shampoo tutti i giorni sul corpo.

La pelle, a diretto contatto con questi prodotti, necessita di cure particolari a seconda della parte del corpo da lavare?
Qual è la differenza tra la formula di un gel doccia e quella di uno shampoo?

Il corpo è avvolto da quasi 2 metri quadrati di pelle, che rappresentano da 4 a 10 chili negli adulti. Non è facile prendersene cura: è l’organo più grande dell’intero corpo umano e lo protegge dalle contaminazioni e dai parassiti. È composto da 3 strati che forniscono una tripla protezione:

  • l’epidermide, lo strato esterno a diretto contatto con l’ambiente. Alla sua sommità c’è lo strato corneo, costituito da cellule morte che fungono da scudo contro gli organismi esterni
  • il derma, un po’ più profondo, dove sussistono nervi e ghiandole sudoripare (che secernono sudore) e sebacee (che secernono sebo)
  • l’ipoderma, nella profondità della pelle, dov’è impiantata la radice di peli e capelli e dove si trovano anche vene e arterie.

Oltre a una barriera fisica, la pelle ha uno scudo per proteggersi: la flora batterica che vi si sviluppa fornendo un equilibrio essenziale per la sua buona salute.

Un gel doccia o uno shampoo eccessivamente aggressivo potrebbe distruggere questa protezione e aprire le porte a parassiti molto meno amichevoli. Non usare il sapone non è la soluzione, poiché è importante eliminare e rinnovare il sebo, una sostanza grassa prodotta dall’organismo che forma un film idrolipidico di protezione e idratazione, evacuato dai pori e dalle cellule morte. Senza la pulizia, la pelle soffoca e il film idrolipidico si rompe.

Bagnodoccia: cosa è come si usa

Oggigiorno tutti si rendono conto che è necessario mangiare sano, ma ancora pochissime persone fanno questa stessa riflessione sui prodotti che mettono sul proprio corpo.

Il bagnodoccia contiene tra l’80 e il 90% di acqua e tensioattivi. I migliori non fanno eccezione alla regola: è la base della formula. Classicamente, un bagnodoccia è composto da acqua, tensioattivi ed emulsionanti fondamentali per la schiumatura e il lavaggio.

A questi si aggiungono gli agenti che conferiscono la consistenza, foam booster che rendono il prodotto più o meno abbondante e persistente, chelanti che agiscono eliminando il calcare, etc.

I bagnodoccia contengono, inoltre, principi attivi idratanti e umettanti, in grado di preservare l’idratazione della pelle danneggiata dai lavaggi, coloranti più o meno perlati per donare all’insieme un colore accattivante e profumo, che spesso è il primo ingrediente allergenico perché è di origine petrolchimica.

Infine, ci sono gli additivi (come estratti vegetali o olii per portare un tocco di cura) e, naturalmente, i conservanti, per proteggere il prodotto dalla proliferazione batterica.

Pulire senza appesantire

Il bagnodoccia è pratico e piacevole da applicare. Ma, come ogni cura del corpo, deve essere usato correttamente per dare i migliori risultati.

Se la maggior parte dei dermatologi è a favore di un’esfoliazione cutanea regolare, altri medici avvertono dei germi pronti a depositarsi sulla pelle nell’ambiente caldo e umido della stanza da bagno. Il giusto, come sempre, sta nel mezzo: un lavaggio quotidiano delicato e un’esfoliazione più vigorosa una volta alla settimana.

Al termine della doccia, è bene assicurarsi di risciacquarsi accuratamente, per evitare che tracce di bagnodoccia rimangano in alcune zone del corpo. La pelle, infine, non va strofinata ma tamponata delicatamente e trattata come quella di un bambino, con amore e dolcezza.

Bagnodoccia: il futuro è solido

I bagnodoccia solidi sono una rivoluzione concettuale. Amore per l’ambiente senza rinunciare alle performances tecniche di un prodotto cosmetico di alta qualità, con ingredienti naturali selezionati e di origine biologica e con formule delicatissime adatte a tutti i tipi di pelli, anche a quelle più sensibili e intolleranti.

A bassissimo contenuto d’ acqua, sono fabbricati con prodotti naturali e confezionati in imballi biodegradabili e compostabili. Tra le aziende leader in Italia nella loro produzione, Albogroup si distingue per la filosofia che sottende i suoi prodotti, destinati a strutture ricettive e alberghiere. Il prodotto di punta di chiama Solid.O Original, disponibile in bagnodoccia, docciashampoo o shampoo: è un prodotto di qualità, ma anche esclusivo perché personalizzabile sia nella formula degli ingredienti sia nella confezione, con il logo della struttura.
Scopri la linea di cortesia in formato solido Solid.O Original di Albogroup qui.

I cosmetici solidi per hotel SOLID.O ORIGINAL sono ancora più sostenibili con la nuova versione divisibile. Dividi la Solid Bar e utilizzala per 2 docce. Usa solo ciò che ti serve!

Il concetto di bagnodoccia e shamppo solido sta diventando così importante che Albogroup ha lanciato anche una linea sedi cortesia per bambino in formato solido, con l’accattivamene immagine di Beba Lena e dei suoi amici. È una linea subito disponibile e personalizzabile secondo le richieste dei clienti.
Scopri la Linea di cosmetici solidi per bambini per gli Hotel qui.

Come leggere l’etichetta del bagnodoccia

I cosmetici possono contenere ingredienti che hanno un potenziale impatto sulla salute. È quindi interessante sapere come decifrare le etichette dei prodotti che acquistiamo. Ma da dove cominciare?

In un’etichetta, l’elenco degli ingredienti è scritto in ordine decrescente. Il primo della lista è, quindi, il composto presente in maggior quantità (spesso acqua). Non viene, invece, indicata la loro esatta quantità per preservare la ricetta dalla concorrenza.

Il numero degli ingredienti è variabile. In generale, è meglio prediligere prodotti con un numero limitato di componenti, perché, se si utilizzano molte molecole diverse, spesso è perché queste hanno una certa tossicità e, quindi, una quantità limitata dalle normative.

I nomi degli ingredienti possono essere in latino o in inglese: i primi indicano le piante e l’acqua.
I nomi in inglese indicano la trasformazione chimica di un prodotto naturale come l’idrogenazione di un olio vegetale. Alcuni sono chiaramente nomi di prodotti di sintesi chimica (come il famoso sodium laureth sulfate o butylated hydroxyanisole). Tale sintesi chimica non è necessariamente un criterio di rischio per la salute.

Ci sono, infine, una serie di acronimi, che indicano additivi e conservanti.
In definitiva, esistono oltre 2500 ingredienti che possono essere utilizzati nei cosmetici. Impararli tutti è impossibile. Per decifrare le etichette, dunque, il metodo migliore è procedere per esclusione:

  • numero degli ingredienti
  • assenza di sostanze controverse
  • contenitore. I componenti della plastica possono, in determinate condizioni, migrare nel prodotto

Esistono delle linee cosmetiche per hotel che vantano importanti certificazioni naturali e che offrono una garanzia ulteriore al consumatore, anche negli Hotel. La linea Feel good… Every day! di Albogroup, per esempio, ora disponibile come saponi e saponette per hotel e a breve anche come dispenser di bagnodoccia e shampoo, è un bell’esempio di prodotto per hotel certificato COSMOS NATURAL da Ecocert e con alte percentuali di ingredienti di Origine Naturale e con ingredienti di Origine Biologica.

Se sei interessato a sviluppare per la tua distribuzione specialistica di prodotti cosmetici destinati agli hotel e retail una linea di hotel amenities certificata, Albogroup è il partner ideale perché grazie alla certificazione COSMOS NATURAL ottenuta da Albogroup puoi sviluppare la tua linea privata con lo stile che preferisci e potrai inserire il tuo logo, scegliere il packaging, la grammatura e il materiale che preferisci e avere la tua linea privata di Hotel Amenities con ingredienti di Origine Naturale.

Applica il Bagnodoccia su una spugna, ma non solo, anche direttamente sulle mani

La spugna, se non fatta asciugare completamente, può essere veicolo di batteri, soprattutto in un ambiente umido, come quello del bagno, che ne facilita la circolazione e la proliferazione.

Per questo, i dermatologi consigliano sempre di più di servirsi delle mani per distribuire il bagnodoccia sul corpo, applicando un leggero massaggio, in modo da far penetrare i principi attivi.

L’uso delle mani ha, inoltre, un secondo vantaggio: è necessaria una quantità inferiore di prodotto perché la spugna ne assorbe una parte, vanificando, con essa, anche i nutrienti contenuti nel bagnodoccia.

Quanto bagnoschiuma usare?

Il bagnodoccia non ha bisogno di essere usato in grandi quantità per lavarsi in modo efficace. È fondamentale, quindi, utilizzarne la giusta quantità: basta una noce. Tuttavia, la maggior parte dei prodotti oggi in commercio è priva di parabeni, ha un pH neutro ed è costituita da una base detergente biodegradabile. L’abuso è quindi inutile, ma innocuo.

A fine doccia usa una crema corpo super idratante

Dopo la doccia, spesso, si ha l’abitudine di asciugarsi velocemente la pelle con un asciugamano, minando la bellezza della pelle. Perché sì, anche se i bagnodoccia sono molto efficaci nel cancellare le cellule morte, non lo sono quando si esce dalla doccia. Indebolita dal calore e dall’acqua dura, la pelle ha, infatti, bisogno di un’asciugatura delicata.

Altrettanto spesso, si tende a saltare la fase di idratazione dopo la doccia, perché non si ha tempo o semplicemente per pigrizia. Per il bene della pelle, al contrario, ci si dovrà soffermare un po’.

Ricca di calcare, l’acqua del rubinetto indebolisce l’epidermide e rende la pelle più reattiva e sensibile. Per calmare le irritazioni e il senso di oppressione che possono manifestarsi dopo la doccia, è quindi fondamentale idratare il corpo con un trattamento nutriente. Albogroup completa sempre le sue collezioni di hotel amenities con proposte di creme corpo idratanti di altissima qualità, con delicate e ricercate profumazioni e che sono una vera coccola per il cliente. Su richiesta in tutte le linee di dispenser per hotel di Albogroup, dalle più smart a quelle più raffinate, è possibile abbinare la crema corpo e completare il servizio di accoglienza.

Grazie alle sue linee di produzioni e alla sua continua ricerca e sviluppo, Albogroup ha sviluppato anche Soap in love, una linea di saponi vegetali, gel doccia, creme mani e lozioni per il corpo di alta qualità e con uno stile fresco ed accattivante caratterizzato a profumazioni originali ed inedite. Soap in love è disponibile in ben 8 profumazioni esclusive:

  • olive & myrtle (oliva e mirtillo)
  • strawberry & champagne (fragole e champagne)
  • mango e papaya
  • raspberry & cinnamon (lampone e cannella)
  • fig & rocket (fichi e rucola)
  • melon & ginger (melone e zenzero)
  • blackcurrant & vine leaves (ribes nero e foglie di vite)
  • violet & fennel (violetta e finocchio)

Il Bagno Doccia SOAP IN LOVE! dalle profumazioni intense ed inedite, a contatto con l’acqua si trasforma in una schiuma cremosa e leggera che lascia la pelle morbida e delicatamente profumata. Fragranze tutte da scoprire in un vero viaggio olfattivo.

Produzione di Hotel Amenities conto terzi: formula Full Service

In molti si chiedono cosa significhi elaborare e produrre per conto terzi una linea cosmetica specifica per hotel che, per sua natura, deve avere delle specifiche caratteristiche in termine di qualità, prezzo, materiali, stile e comunicazione. Ed è per questo, che i professionisti di Albogroup, mettono a disposizione il loro personale qualificato per rispondere a qualsiasi domanda inerente a questo servizio così richiesto.
Nello specifico, si tratta di un servizio full service, in cui vengono coinvolte diverse figure professionali, tali da poter seguire passo a passo ogni cliente, dall’idea iniziale di una linea fino alla sua completa realizzazione.
La struttura specifica di Albogroup è in grado di seguire il progetto di ideazione e produzione di una linea di cortesia personalizzata per Hotel in tutti i suoi aspetti e nei minimi dettagli:

  • Analisi delle esigenze specifiche del cliente
  • Realizzazione dell’immagine grafica della linea
  • Scelta e sviluppo di forme, colori, formati, packaging
  • Sviluppo di formule specifiche
  • Produzione
  • Supporto comunicativo e stile

Ma, in definitiva, cosa significa produrre una linea cosmetica per hotel per conto terzi?
Succede spesso che molte imprese specializzate nel beauty, anche per il settore degli hotels, necessitino di un aiuto esterno per poter sponsorizzare il proprio brand, ricercando alti standard di qualità, non solo per le materie prime utilizzate nella produzione stessa, ma anche verso la propria ‘immagine’.

Come lanciare un prodotto cosmetico con Albogroup?

Prima di tutto c’è il dialogo e il confronto con il cliente per comprendere le sue reali esigenze e obiettivi, sulle quali improntare uno sviluppo di prodotto mirato.

Dovranno essere studiati infatti:

  • scelta del prodotto più giusto da lanciare
  • target di prezzo
  • design e grafica della linea stessa
  • packaging e scatole idonee alla vendita, che rispecchino l’identità del brand
  • analisi e proposte per capire come dirigere al meglio una strategia di marketing legata al lancio.

Il servizio di Albogroup può essere considerato globale quindi, dal momento in cui l’azienda sarà coinvolta dalle prime fasi di produzione dei cosmetici fino all’ immissione sul mercato passando attraverso un’efficace comunicazione.

Nel dettaglio, sono riassunti di seguito gli step essenziali da seguire per la creazione della propria linea cosmetica sotto la supervisione completa di Albogroup.

Incontro per pianificare e programmare il prodotto

Come già descritto, prima di iniziare qualsiasi collaborazione Albogroup, risulta essere necessaria una consulenza mirata alla pianificazione dettagliata di un progetto, che possa essere di qualità e in linea con le aspettative del cliente.

Dovranno essere valutati tutti gli aspetti logistici primari, fondamentalmente quelli preposti a creare una struttura solida su cui improntare tutto il workflow, che dovrà essere il più lineare possibile.

Questa fase è importantissima, dal momento che sarà il punto di partenza di tutto il lavoro da svolgere, dalla base fino alla sua intera supervisione in termini di logistica e gestione d’immagine.

Avvalersi di professionisti del settore, pone tutto questo in un’ottica diversa e decisamente più semplice, essendo un processo seguito da figure professionali, che con la loro esperienza sapranno come orientare al meglio le risorse investite.

Sviluppo di formule e materie prime

Abbozzati gli obiettivi di business e una linea di massima da seguire, si può passare a sviluppare e concepire il prodotto vero e proprio.

La scelta dei materiali e delle formule deve essere coerente con il progetto di marketing legato alla linea specifica che si andrà a realizzare. Questo prevedere un’analisi dei trends di mercato in continuo cambiamento, la definizione del posizionamento specifico di prodotto, il target price definito, il canale distributivo principale e molti altri fattori presenti nella progettazione e realizzazione di saponi, saponette, linee di cortesia per hotel, linee bagnodoccia/shampoo specifiche e creme corpo.

Le materie prime poi, dovranno essere della migliore qualità, approvate dalla comunità Europea e a marchio CEE, nel rispetto delle regole internazionali di produzione in ogni fase del processo di lavorazione, packaging e vendita al dettaglio.

La linea di cortesia per hotel Fell good…every day! di Albogroup è per esempio una linea innovativa certificata Cosmos Natural dall’ente certificatore Ecocert, ed è una linea completa di Hotel Amenities con alte percentuali di ingredienti di Origine Naturale e con ingredienti di Origine Biologica. L’ ente di certificazione ECOCERT è il punto di riferimento di cui i consumatori si fidano per l’etichettatura biologica ed ecologica. I consumatori hanno così accesso ad un’informazione trasparente sulla composizione indicata nei prodotti delle percentuali di ingredienti naturali e biologici.

Grazie a questa certificazione, è possibile sviluppare linee specifiche certificate conto terzi di cosmetici per hotel, saponi, dando ai clienti la possibilità di avere un prodotto di alta qualità.

La stessa attenzione va anche per la personalizzazione delle profumazioni tipiche di ogni linea cosmetica conto terzi. Albogroup ha per questo sviluppato una completa collezione di profumazioni specifiche per linee cosmetiche per hotel da personalizzare o da realizzare con terzi, in grado di comunicare uno stile preciso e un’atmosfera particolare. Dalle profumazioni più smart, destinate alle linee di cortesia più essenziali, a profumazioni speciali molto complesse e ricercate, legate al territorio italiano, come l’Oliva, il Mirto, la Vite Rossa, il Neroli, il Fico e molte altre.

Scopri qui tutte le proposte disponibili di profumazione per personalizzare o per creare la tua linea di hotel amenities.

Strategia marketing e comunicativa

È buona norma prevedere anche lo studio di una strategia di marketing, che sia oltremodo utile ed efficace, dal momento che la linea di cosmetici così realizzata, necessita anche di una immagine accattivante per essere riconoscibile.

La comunicazione visiva è particolarmente importante in questo settore, essendo considerata come un vero e proprio biglietto da visita per la propria linea di cosmetici, che dovrà essere sponsorizzata nel miglior modo possibile.

In genere i clienti che ricercano un produttore conto terzi per la propria linea di cosmetici per hotel hanno già ben chiaro l’impronta da dare alla propria linea. Tuttavia, capita molto spesso che questi stessi clienti, quando si confrontano con l’ufficio di stile e marketing di Albogroup, scoprono suggestioni, idee, spunti creativi, proposte inattese che contribuiscono a creare linee cosmetiche veramente accattivanti. Albogroup, in questo senso, è un laboratorio creativo a disposizione dei clienti in grado di fornire tutto il supporto di stile, immagine e comunicazione che ogni linea cosmetica appena nata necessita.

Consigli tecnici e indicazioni sul packaging

La produzione e confezione conto terzi richiede altissimi standard qualitativi ed un’esperienza che non può essere improvvisata, soprattutto nella produzione di saponi, saponette e linee di cortesia per hotel.

Un consiglio utile può essere sicuramente quello di mirare a un progetto di impatto, ed effetto, tale da catturare l’attenzione del pubblico e invogliarlo all’utilizzo, ma con prodotti performanti di alta qualità perché il consumatore, anche negli hotel, è attento certamente all’immagine, ma deve essere colpito soprattutto dalla qualità del prodotto, dalle sue performances, dalla qualità della texture o della profumazione.

Se devi sviluppare la tua linea privata o cerchi un produttore di hotel amenities in conto terzi a cui affidare la tua produzione, Albogroupitaly è il partner ideale perché opera da anni nel settore dei cosmetici per hotel.

Contattaci

Packaging Ecosostenibile per cosmetici: cosa sapere?

Riempire e confezionare i cosmetici all’interno di un packaging è una delle parti fondamentali del processo di produzione e immissione sul mercato di questi prodotti. Questo perché il cosmetico deve essere protetto da agenti esterni (luce e differenza di umidità e temperatura in primis) per mantenere intatte le sue proprietà, ma al contempo deve anche attrarre il cliente e invitarlo all’acquisto. Non è infatti strano vedere in commercio packaging estrosi e diversi dal solito per lozioni, profumi e altri cosmetici.

Oggi tutto il mondo della produzione dei cosmetici è investito da una nuova esigenza e con il grosso problema dell’inquinamento e della difficoltà nello smaltimento dei rifiuti, soprattutto se plastici, le case produttrici sono sempre più orientate verso l’utilizzo di packaging ecologici, ecosostenibili e riciclabili.

Nonostante le politiche adottate dalle aziende che sono sempre più votate verso atteggiamenti eco-friendly, i clienti devono essere ben consci di un problema: anche un packaging riciclato può inquinare l’ambiente, se non smaltito adeguatamente a sua volta. Il problema delle plastiche è legato non solo alla loro produzione, ma soprattutto alla loro dispersione nell’ambiente. Utilizzare un packaging in plastica riutilizzabile è già un passo per entrare nel mondo eco-friendly, e in molti casi rappresenta una soluzione più valida dell’utilizzo di packaging riciclati.

L’importante è come viene smaltito, non da dove proviene. Detto questo, ecco tutto ciò che c’è da sapere sui packaging ecosostenibili per cosmetici.

Eco packaging per la cosmetica, perché è importante

Il mondo della cosmesi, come già detto, sta radicalmente cambiando il modo di agire. I grandi e piccoli marchi sono infatti passati rapidamente da packaging accattivanti a confezioni ecologiche ed ecosostenibili. E tra i brand, coloro che hanno trovato il giusto compromesso tra questi due importanti elementi hanno senza dubbio fatto centro.

L’eco packaging per la cosmetica è oggi di primaria importanza. Basti pensare al volume di cosmetici venduti in tutto il mondo, e al fatto che per ognuno di essi vi è una singola confezione fatta di materiali più o meno ecosostenibili. Perciò, non è difficile immaginare quale sia l’impatto delle confezioni di cosmetici sulla salute del mondo.

Negli anni, il mondo della cosmesi ha preferito utilizzare le plastiche (fatta eccezione per i profumi, campo in cui ancora oggi il vetro è molto utilizzato). Questo perché le plastiche sono molto robuste, difendono i prodotti dalla luce e hanno un costo molto basso. Tuttavia, hanno un difetto enorme: quando vengono disperse nell’ambiente, non si degradano facilmente. La loro resistenza alla degradazione rappresenta un grande problema per gli ecosistemi che popolano i mari, per esempio: frammenti di plastica possono infatti essere ingeriti dai pesci, provocandone la morte, e di conseguenza innescando una reazione a catena che culmina con l’alterazione dell’intera catena alimentare.

Al problema delle macroplastiche si somma quello delle microplastiche. Le confezioni e i flaconi, oltre a rilasciare frammenti grossi, possono anche disperdere molecole non visibili a occhio nudo che hanno un effetto ancora più subdolo sulla salute degli animali e, indirettamente, dell’uomo. Questi materiali possono infatti entrare in circolo nei pesci e provocare alterazioni. Il tutto, anche in questo caso, culmina con la distruzione di un equilibrio ambientale delicato e da tutelare.

Ecco perché è molto importante utilizzare eco packaging in tutti i settori e, in particolare, in cosmesi. Con i packaging biodegradabili, ad esempio, il problema delle macro e microplastiche non si pone più, mentre nel caso dei materiali riciclabili, è possibile utilizzare le confezioni ormai prive di cosmetico e dare loro una nuova vita, evitando la loro dispersione nell’ambiente. È principalmente una questione di cultura e di attenzione che deve partire sia dalle aziende produttrici che devono utilizzare plastiche riciclabili, sia dal consumatore finale che deve imparare a separare i rifiuti e permettere un corretto riciclo e riutilizzo delle plastiche.

Per esempio, i prodotti cosmetici per Hotel di Albogroup e le linee di cortesia che Albogroup produce sia a marchio proprio che in conto terzi, sono tutti prodotti con plastiche 100% riciclabili e il consumatore finale è informato, come da normativa vigente in Italia, del giusto modo di separare il rifiuto plastico in modo che possa rientrare nella catena di produzione senza inquinare l’ambiente.

Scopri qui le collezioni dei dispenser di Albogroup in plastica riciclabile ed ecosostenibili.

Perché è importante usare un imballaggio ecologico

Usare un imballaggio ecologico rappresenta senza dubbio un valore aggiunto, sia per l’azienda che per il cliente. Come già detto, un imballaggio ecologico può limitare i problemi relativi alla dispersione delle plastiche nell’ambiente, e al contempo può avere un effetto positivo sulla salute. Preferire materiali come pastiche ecologiche, plastiche riciclate, carta da coltivazioni certificate, sughero, derivati della lignina e molto altro può sicuramente tutelare l’ambiente, evitare il rilascio di plastiche nel cosmetico e addirittura salvaguardare la qualità del prodotto.

Tra gli imballaggi ecologici vi sono anche materiali riciclati o 100% riciclabili. Sono molti i brand che si sono prefissati di raggiungere l’obiettivo zero-waste, annullando il loro impatto sull’ambiente e reimmettendo in commercio solo confezioni ecosostenibili e provenienti da materiali riciclati.

Un esempio è dato dalle nostre collezioni di dispenser per hotel a marchio Albogroup, dove abbiamo scelto PE e PET riciclabile al 100%, come per esempio nella collezione Italia, oppure l’innovativa linea di cosmetici solidi sia per il retail che per gli hotels Solid.O Original, disponibile anche come linea di cortesia per bambini in formato solido completamente prive di packaging in plastica e zero sprechi. Si tratta di un grande passo per un consumo sostenibile anche all’interno delle strutture alberghiere.

Tuttavia, è bene ricordare che ecologico non è sempre riciclato: anche una soluzione riutilizzabile (ad esempio un flacone di profumo ricaricabile) può essere considerato ecologico, in quanto non viene disperso nell’ambiente e non spinge il mercato a produrre ancora più plastica. Infatti, è bene tenere a mente che i punti focali della tutela dell’ambiente (e dunque anche del settore delle confezioni ecosostenibili) sono due: riduzione delle immissioni di CO2 nell’ambiente come conseguenza del processo produttivo degli imballaggi, e limitazione della loro dispersione nell’ambiente.

Materiali utilizzati per gli imballaggi eco-friendly

I materiali utilizzati per gli imballaggi eco-friendly sono molteplici. Si va dalle plastiche riciclate, ovvero ottenute dall’unione di altri materiali plastici di scarto (bottiglie e flaconi in disuso, ad esempio) a ingredienti naturali che possono essere dispersi nell’ambiente dopo l’uso e che, al contrario, possono anche favorirlo.

Al di là dei materiali riciclati ma comunque di natura sintetica, infatti, stanno tornando particolarmente in voga gli imballaggi fatti con materiali organici quali sughero, carta e altre sostanze organiche. Un prezioso aiuto sotto questo punto di vista arriva anche dalla ricerca scientifica. Oggi vi sono diversi progetti finalizzati alla rivalutazione degli scarti organici per produrre, tra gli altri, imballaggi completamente biodegradabili.

Qual è il simbolo ecosostenibile?

Ma come fare a differenziare gli imballaggi sostenibili da quelli non eco-friendly?

Per risolvere questo problema, enti nazionali e internazionali si sono impegnati al fine di produrre dei loghi e dei marchi da apporre sulle confezioni solo dopo accurata verifica delle condizioni di produzione. Ad esempio, il simbolo con le tre frecce verdi disposte a forma di triangolo indica che il prodotto è stato realizzato con specifiche tipologie di plastiche o altri materiali. In questo modo il consumatore attento è in grado di comprendere la tipologia di packaging e smaltirlo in modo corretto.

Molti studi stanno dimostrando, infatti, che il vero problema legato all’inquinamento non risiede solamente nella produzione di plastica, ma nel suo corretto smaltimento e reintegro nel ciclo produttivo. Un packaging con plastica riciclata o con plastiche 100% riciclabili è in grado di essere reinserito completamente nel ciclo produttivo, abbattendo così costi e, grazie al suo corretto smaltimento, può diventare anche una risorsa.

Un altro marchio molto importante è quello realizzato dal Forest Stewardship Council® (FSC), apposto su confezioni contenenti legno e suoi derivati (dunque anche la carta) che indica che il materiale proviene da una filiera che ha gestito le foreste in maniera corretta e responsabile, senza alterare gli equilibri dell’ecosistema.

In aggiunta l’Unione Europea ha pubblicato un altro marchio, che prende il nome di Ecolabel. Creato nel 1992, questo bollino può essere apposto solo su prodotti per i quali è dimostrato il limitato impatto ambientale lungo tutta la filiera, dalla primaria estrazione delle materie prime sino alla immissione in commercio.

A questi, che sono indubbiamente i più importanti, se ne sommano poi diversi altri, diffusi su scala più o meno larga. Consultare l’etichetta del prodotto, quindi, può fornire valide informazioni non solo in merito alla composizione del cosmetico, ma anche alla ecosostenibilità della sua confezione.

Cosa vuol dire imballaggio sostenibile e compostabile?

Sinora sono stati presentati gli imballaggi sostenibili, anche detti eco-friendly. Come visto, si tratta di imballaggi che, mediante il loro processo produttivo o la destinazione d’uso, hanno un impatto limitato sull’ambiente, poiché possono derivare da scarti di altri materiali o semplicemente essere utilizzati molte volte prima dello smaltimento.

Agli imballaggi sostenibili, però, appartiene anche una classe di packaging molto interessante, che sta iniziando a essere adottata anche nell’industria cosmetica: le confezioni compostabili.

Prerogativa delle confezioni compostabili è quella di poter essere gettate nell’umido, insieme agli scarti derivanti dagli alimenti. Questi materiali, insieme agli scarti, possono essere sottoposti a un processo di fermentazione da parte di microrganismi che ha l’obiettivo di stabilizzare i rifiuti, per poi diventare vero e proprio nutrimento per le piante. Il compost viene infatti aggiunto al suolo e serve per fornire alle piante azoto, carbonio, fosforo, e tutti gli altri nutrienti fondamentali per la crescita della pianta.

In altre parole, con questa nuova tecnologia, il materiale di scarto diventa una vera e propria risorsa, e può rappresentare un vantaggio per tutti.

Conclusioni

Tutelare l’ambiente in cui viviamo, la biodiversità animale e vegetale e limitare l’impatto delle attività dell’uomo è un obiettivo fondamentale abbracciato dalla maggior parte dei paesi del mondo e, di conseguenza, dalle case produttrici di cosmetici.

È però importante ricordare che la tutela dell’ambiente deve partire dal consumatore. Le aziende possono investire miliardi nella produzione di imballaggi riciclabili o compostabili, ma alla fine è sempre il cliente che, al termine dell’uso del cosmetico, deve smaltire il packaging in modo corretto, così da non vanificare tutti gli sforzi fatti dalle aziende. Pertanto, è molto importante tenersi informati e prestare la massima attenzione al packaging quando si utilizza un cosmetico.

Pambianco Magazine talks about Albogroup ambient fragrances

Albogroup is also increasingly present in specialised communication for Hotels and even the latest issue of Pambianco Magazine Hotellerie, a specialist magazine for the hotel and hospitality sector in general, features some of our most selected and sophisticated products.

In his beautiful article, Davide Deponti tells us about Matters of Feeling also in hotels.
“The identity of a hotel, and in particular of a luxury hotel, is expressed by and perceived from the details: from the materials chosen for the furnishings to the colours used for the common areas; but that’s not all. The expressions “olfactory marketing or branding” are used to describe the operation thanks to which a building defines its hospitality philosophy also through the choice of its fragrance. It is an increasingly popular strategy, especially in upscale and luxury hotels, where an olfactory signature represents a potential communication language. The production of a personal branded essence makes it possible to build immersive, multisensory experiences for guests that create connections, amplify the message and transmit the identity of the building by involving the five senses. Biology and psychology have taught us for years how fragrances are able to evoke strong emotions, since the sense of smell is the only sense to come into direct contact with the area of the brain where sensitivity, mood and the sense of self-consciousness reside. So today, automatic fragrance diffusers, customised scent lamps, sprays and also simple room diffusers with sticks create an emotional experience for the guest that begins as soon as they cross the hotel threshold”.

That’s right! Ambient fragrances, even in hotels, leave an engaging memory and contribute to the guest’s well-being.
For this reason, Albogroup has designed 2 lines of high-quality ambient fragrances, the result of careful research and selection, and has made them available to the luxury hospitality sector and to the most prestigious hotels.

Spray essences to make a room smell good immediately

The perfumed waters of OLFACTORY SELECTION, with their iconic white bottle, are an exclusive collection of fragrances selected directly from our laboratory and make it possible to create an elegant atmosphere in any environment, leaving a sophisticated, distinctive mark that will not be forgotten. They are available in 8 special fragrances and white bottles with a spray dispenser.

Pictured in the Pambianco Magazine Hotellerie article is Ficus.
Wild and seductive, like love!
Olfactory notes that evoke Violet Leaves, Green Notes, Fig, Plum, Iris, Peony, Cedar, Oakmoss, Musk.
Discover the collection here.

Ambient fragrances that communicate emotions.

MÉMOIRES AFFECTIVES HOME FRAGRANCES is a collection of ambient fragrances by Albogroup, with a history of passion and memories full of affection, available in elegant white or black bottles with 1000 ml refills.
They are selected essences that turn into emotionally charged memories for the guest. The right product to add a touch of elegance to any living room.

Pictured in the Pambianco Magazine Hotellerie article is Rocío.

Top note: Pink Grapefruit – Carrot Seeds – Papyrus – Bitter Orange
Heart note: Incense – Green Notes of Dew – Rose – Magnolia
Base notes: Cedarwood

“Unlike the earth, the sea is not separated from the sky; it always harmonises with the colours of the sky and it is deeply stirred by its most delicate nuances. The sea radiates under the sun and seems to die with it every evening. And when the sun has vanished, the sea keeps longing for it, keeps preserving a bit of its luminous reminiscence in the face of the uniformly sombre earth.” Marcel Proust

Discover the collection here.